MAV - Museo dell'’Artigianato Valdostano di tradizione

Mission

Il Museo nasce e trova la sua ragione d’essere come centro propulsore di cultura con forte radicamento nel territorio di Maniago. In continuità con il progetto che lo ha visto sorgere, questa istituzione si propone di alimentare il senso di identità collettiva che riconosce nella storia e tradizione dei coltellinai uno dei simboli fondanti la comunità locale. Compito del Museo è potenziare il patrimonio della tradizione popolare, diventando un luogo di incontro e di riferimento per la comunità territoriale, sviluppando un senso di appartenenza culturalmente più ricco.

Il Coricama si propone quindi come polo d'interesse sociale che stimoli riflessioni e confronti, non una mera esposizione di "oggetti e macchinari”, ma un centro propulsivo di iniziative che connettono formazione, ricerca e divulgazione. Il Museo si prefigge di diventare un forum centrato e diffuso sul territorio, a reti multiple intercomunicanti con le realtà culturali, sociali ed economiche più ampie, fungendo da snodo tra comunità locale e fruitori esterni.
Gli strumenti, i prodotti, le tecniche dei coltellinai sono indici di uno specifico e dinamico universo sociale, simbolico e culturale che deve trovare espressione e rappresentazione nell’esposizione museale. Il Museo si assume compiti di raccolta, conservazione, valorizzazione dei reperti e delle testimonianze, ma non intende operare unicamente sul piano del recupero della tradizione passata, bensì come luogo di ri-composizione delle conoscenze scientifiche, dei saperi tecnico-operativi inseriti nei loro contesti di produzione, uso e consumo.
Il Coricama si qualifica come Museo con una ben delineata specializzazione nell’ambito della produzione fabbrile e delle coltellerie. Nel farsi rappresentante della storia e dell’identità locale si colloca sul versante dei musei etnografici, ma per i contenuti trattati sconfina nel territorio di pertinenza dei musei tecnologici e scientifici. Questa doppia valenza, nella società di oggi, dove cultura e tecnologia sono sfere sempre più strettamente interconnesse. è una caratteristica da utilizzare come valore aggiunto a servizio del visitatore.berta_a_pressione.jpg

Collaborazioni

Il Museo dell’arte fabbrile e delle coltellerie, è una cellula della rete ecomuseale Lis Aganis. (link  alla rete?) Oltre a ospitare e raccontare il patrimonio storico e culturale della propria cittadina, lavora in collaborazione con altre realtà museali del territorio per numerose attività e iniziative culturali.
Dal 2003 il Museo e il Comune di Maniago lavorano in stretta collaborazione con l’Università di Udine, il Centro di catalogazione regionale e SIMBDEA per promuovere attività di ricerca, formazione, aggiornamento e divulgazione.
Per quanto concerne la catalogazione delle opere inventariate, il Museo ha approntato una collaborazione con il Centro di catalogazione regionale di Villa Manin, per far confluire il proprio patrimonio nei sistemi di catalogazione informatici regionali a disposizione del Ricercatore studente o semplice cultore della materia.maglio_a_balestra.jpg

Laboratori
Durante il periodo scolastico, a richiesta sono attivati numerosi laboratori didattici, rivolti a differenti fasce d’età. Condotti dal personale del Museo vengono elaborati in accordo con le esigenze espresse dalle insegnanti. Questa ricerca di flessibilità permette di valorizzare concretamente il patrimonio museale offrendo un reale raccordo con il territorio e le scuole.

laip

Simbdea, società italiana per la museografia e i beni demoetnoantropologici.

c/o Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino
Piazzetta Antonio Pasqualino 5 - 90133 Palermo

CF: 03251180406
e-mail: segreteria@simbdea.it

h5zw4i - 0pzoxg - mjthr6 - ir3699 - q4ggna - s9x48b - gdf2xf - uv8vx4